Pubblicato da: stefania | 2012/11/18

“NOUS NE VOYONS PAS LES CHOSES COMME ILS SONT, NOUS LES VOYONS COME NOUS SOMMES”/”NON VEDIAMO LE COSE COME SONO, LE VEDIAMO COME NOI SIAMO” / “WE DO NOT SEE THINGS AS THEY ARE, WE SEE THINGS AS WE ARE”

“NOI NON VEDIAMO LE COSE COME SONO, LE VEDIAMO COME NOI SIAMO”

Dal  Talmud ad Anais Nin passando per Kant

Questa frase tratta dal Talmud (per la cui spiegazione rimando al volenteroso e serio lavoro della pagina wikipedia http://it.wikipedia.org/wiki/Talmud), contenitore degli insegnamenti dei padri dell’Ebraismo, riecheggiano da secoli nella cultura di tutti  i tempi. Le ritroviamo nel testo del grande filosofo tedesco del XVIII° secolo, Immanuel Kant (http://it.wikipedia.org/wiki/Immanuel_Kant) e le ho ritrovate tra gli scritti di una grande scrittrice statunitense  ANAIS NIN.

Non ho mai letto il Talmud, conosco i principi salienti del pensiero kantiano per studi indiretti e per la conoscenza generalmente diffusa in frasi e pensieri altrui, ho letto inveece alcune cose di Anais Nin.

Non importa se questa frase non posso considerararla un suo pensiero autoctono perchè se avessi letto il Talmud, ne avrei dedotto sicuramente un insegnamento di tipo dottrinale o puramente storico; se avessi letto Kant o pensando al suo complesso ragionamento filosofico, avrei imparato a memoria questa frase  così come si fa davanti ad una regola matematica.

Leggendo Anais Nin, penso essenzialmente a questa donna incredibilmente forte quanto fragile, potente quanto delicata. Ogni singola parola di questa frase, così come ogni singolo pensiero o parola nelle sue opere, desta in me la necessità di pormi davanti all’ennesimo specchio … specchio delle mie brame… no non quello ma forse sì. Esiste uno specchio dell’anima, quella bella e quella brutta, quella sola e quella eternamente bambina.

No, forse non vediamo le cose esattamente come sono, perchè in quel modo le vedono solo i nostri occhi. Forse vediamo le cose come siamo, perchè in questo senso è la nostra anima, in tutta la sua bellezza e in tutto il suo orrore, a guardarle nel più profondo. Le cose come siamo sono le cose che ci rimangono dentro, sono le cose che ci fanno cambiare, sono quelle cose che gli altri vedono in noi.

Moi, je vois “toujours” les choses comme je suis…mois je “dois” voire les choses comme ils sont.

I cannot see words from someonelse point of view. I see things as I am.

A volte vedo le cose come sono negli occhi degli altri, ma sono cose che non mi appartengono. Sono e restano cose.

Le cose che io vedo come sono, a volte non esistono. A volte non sono io a guardare.

reflessi nov 2013


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: