Pubblicato da: stefania | 2010/05/24

“LA MORTE NON E’ NULLA”

La morte non è nulla

Sono solamente passato dall’altra parte

Sono ancora io e tu sei tu.

Quel che eravamo l’uno per l’altro lo siamo ancora

 

Chiamami come mi hai sempre chiamato,

parlami come hai sempre fatto,

non usare un tono diverso,

non assumere un’aria solenne e triste,

continua a ridere di ciò che ci faceva ridere insieme,

prega, sorridi, pensa a me, prega per me.

 

Parlate di me in casa come è sempre stato fatto,

 senza enfasi o traccia d’ombra.

Che la vita significhi ancora per te quello che ha sempre significato,

che resti quello che è sempre stata.

 

Il filo non si è spezzato.

Pensi che io sia uscito dalla tua vita perché non mi vedi più?

Non sono lontano,

sono solo dall’altra parte del cammino.

 

Vedi, tutto è bene.

Tu ritroverai il mio cuore,

ne sentirai la dolcezza.

Asciuga le tue lacrime e se mi ami:

… non piangere!

 

(Sant’Agostino)

 

Oggi ho cercato un pò di sollievo alla notizia funesta quanto inaspettata della morte di una persona, una bella persona.

Oggi ho cercato un pò di sollievo nello spirito, non trovando una spiegazione o giustificazione ad una soluzione di vita insopportabile, cattiva, veloce, senza appello.

Oggi ho cercato dentro il mio cuore, parole di conforto ma non ne ho trovate. 

Ho trovato solo rabbia e rancore. Ho trovato l’ingiustizia e la disperazione.

Ho trovato lacrime nel ricordo di un breve ultimo scambio di battute.

Non ho saputo cercare in me parole per alleviare la pena di coloro che hanno amato questo persona.

Oggi, ho scoperto di nuovo, questo magnifico pensiero di Sant’Agostino.

Ho trovato le parole di speranza e conforto e di non fine della gioia per la fine del corpo.

Ho condiviso questo pensiero alto e totale di Sant’Agostino con le persone che avrebbero potuto averne bisogno in un giorno di negazione, sperando indichi anche a loro uno spiraglio di luce, una nuova strada da percorrere, una strada in cui non importa il peso del corpo e la sua visibilità ma, piuttosto, il peso tangibile dell’anima di chi non è più tra noi ma lo è, effettivamente, nei gesti e nei pensieri … proprio dietro ogni angolo della strada che ci accingiamo a percorrere da “soli”.

 


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: