Pubblicato da: stefania | 2009/10/15

Io, LoDo

In questi giorni ho sentito forte il bisogno di capire cosa significa la parola LODO. Non mi è bastato leggere i numerosi articoli di quotidiano o consultare le fonti, nemmeno quando, nel mio breve passato, ricordo un a situazione  politico-istituzionale che sembrava meno peggiore dell’attuale ma forse  SOLO, o IN PARTE per la mancanza della GLOBALIZZAZIONE DELL’INFORMAZIONE. 

Ho sempre sentito questa parola associata a nomi che invece mi dicevano qualcosa: da De Gasperi a Maccanico fino all’ultimo Mondadori.  Al di là del primo Lodo, quello del ’46 che tradusse una proposta di legge dell’allora PdC in legge al fine di favorire i contadini attraverso risarcimenti di guerra  e attraverso la possibilità di essere assunti dai proprietari terrieri, ristabilendo una sorta di equità civile tra classi sociali, OGGI, sono  completamente persa nel senso dei nuovi LODi!

Decido dunque di partire dal significato della parola di origine latina e poi, ricercando nella storia del nome ad esso associato, cerco di raggiungere, a mò di puzzle, un significato che mi soddisfi.

Vediamo…LODO, dal latino LAUDUM ossia “approvazione”  e/o “arbitrato”. Naturalmente, nel corso dei secoli, il termine ha assunto diverse connotazioni, usato nel diritto civile. A tal fine rimando alla lettura completa del Libro IV (dei procedimenti speciali!) ,Titolo VIII (dell’Arbitrato), Capo IV (del Lodo), artt. 820-826.

APPROVO        ARBITRO           APPROVO            ARBITRO             APPROVO         ARBITRO                                 dunque : LODO

L’ultimo LODO, l’onnipresente mediatico MONDADORI, non è altro che la decisione di ricorrerre ad un arbitrato al fine di decidere a chi dovesse andare la Mondadori, dopo la lunga guerra scaturita tra i due compropretari della nota casa editrice: Silvio Berlusconi e Andrea De Benedetti.  Guerra che ha portato  alla decisione, da parte della Consulta,  di legittimare il rimborso di 750 milioni di euro da parte della Fininvest nei confronti della holding italiana (CIR) di De Benedetti, lo scorso 7 ottobre 2009.

EPPURE questa parola,  LODO, è da anni che impazza sui mass-media, sempre affiancata dal nome del propositore di turno.

Quello che da anni ha scatenato l’agguerita e accanita avversione delle forze politiche, quasi sempre al momento in cui si sono trovate all’opposizinone (ma, evidentemente, con eccezioni), è quello che ha proposto  la sospensione dei processi per le cinque più alte cariche dello Stato (per esempio, se parlassimo di oggi: PdR G. Napolitano – classe ’25, PdS R. Schifani – classe ’50, PdC G. Fini – classe ’52, PdCdM S.Berlusconi – classe ’36, PdCC  F. Amirante – classe ’33). 

Il senatore Maccanico propose,  nel periodo in cui l’Italia si accingeva al suo semestre di Presidenza del Consiglio d’Europa,  il lodo di cui sopra, ritirandolo (o, come, sottolineati da tutti, rinnegandolo) nel momento in cui, la proposta di legge  venne fatta propria dalla Maggioranza cambiando, infatti, il proprio nome in Lodo Schifani.

Tuttavia, nel gennaio del 2004, l’articolo 1 del Lodo Schifano (ridenominato poi la legge ad personam per il PdC S. Berlusconi, forse “in lode” al  suo operato extra-politico senza interruzione di sorta) venne dichiarato incostituzionale in quanto proponeva una sospensione dei processi alle alte cariche dello Stato piuttosto che un’immunità alla quale poter anche rinunciare.

La macchina del potere e delle giustizia (del potere della giustizia o della giustizia del potere)  tuttavia non si arresta e già nel Giugno del 2008, il Ministro della Giustizia, A. Alfano, propone con il suo Lodo omonimo una nuova proposta che, diventa legge nello stesso anno, grazie al fatto di aver superato i limiti di incostituzionalità che aveva reso vani i precedenti tentativi dei colleghi Maccanico-Schifani.

Ecco… in effetti, con Alfano le cariche che possono usufruire dei benefici di questa legge non sono più 5 ma solo quattro. Cassata la carica del Presidente della Corte di Cassazione… Quanto è bella la nostra lingua!

Ecco…in effetti, con Alfano le cariche che usufruiscono della sospensione del processo di cui risultano imputati durante il periodo della loro carica, possono rinunciare a tale sospensione.

Ed NOVITA’, con il Lodo Alfano viene altresì introdotta la possibilità per la vittima/le vittime del reato di un risarcimento.

La Corte Costituzionale ha dichiarato illeggitima la legge/lodo Alfano in quanto VIOLA (accentiamo sulla “i”)  i seguenti articoli della nostra Costituzione:

art. 3 ” 

“Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese”

art.138

“Le leggi di revisione della Costituzione e le altre leggi costituzionali sono adottate da ciascuna Camera con due successive deliberazioni ad intervallo non minore di tre mesi, e sono approvate a maggioranza assoluta dei componenti di ciascuna Camera nella seconda votazione.

Le leggi stesse sono sottoposte a referendum popolare quando, entro tre mesi dalla loro pubblicazione, ne facciano domanda un quinto dei membri di una Camera o cinquecentomila elettori o cinque Assemblee regionali. La legge sottoposta a referendum non è promulgata se non è approvata dalla maggioranza dei voti validi.

Non si fa luogo a referendum se la legge è stata approvata nella seconda votazione da ciascuna delle Camere a maggioranza di due terzi dei suoi componenti”.

ORA LEGGO E RILEGGO QUESTI ARTICOLI COSTITUZIONALI  E HO DECISO CHE IN QUESTO MOMENTO, MI BASTA SAPERE QUELLO CHE HO FIN QUI SCRITTO, A PAROLE MIE, SICURAMENTE NECESSITANTI CORREZIONE.

HO CAPITO CHE IN QUESTO PAESE DOVE NON ESISTE UNA MERITOCRAZIA … ANCHE LA PAROLA LODO HA PERSO TUTTA LA SUA VALENZA E IL SUO SIGNIFICATO ORIGINARI.

DEVO PENSARCI UN PO’ SU…

PER ORA…MI FERMO QUI.

 

 

 


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: