Pubblicato da: stefania | 2009/09/24

STASERA MANGIAMO FUORI: “GIAPPONESE NON VUOL DIRE SOLO SUSHI”

 寿司 WA NIHON RYOURI NO ZENBUN JANAI!

(Il sushi non è (tutta) la cucina giapponese!)

ROKKO

Passeggiata di Ripetta, 15

00186 Roma

tel. +39 063223414

info@ristoranterokko.com

http://www.ristoranterokko.com

Il ristorante rokko, che ha riaperto da circa tre anni i battenti nella nuova sede di fronte al Tevere non ha deluso le aspettative: positive e negative.

L’ambiente è molto gradevole, semplice e riservato. Il personale (giapponese e in kimono) l’arredamento  (minimalista e zen), il servizio (riservato e veloce come nella tradizione della maggiorparte dei ristoranti giapponesi), la clientela (variegata, poco turistica di sera). La musica di sottofondo quasi una ninna nanna.. forse troppo!

La carta del menù della sera è essenziale e sicuraemnte differente rispetto alla carta del pranzo. Solo poche pagine per descrivere la sezione dedicata al sushi e sashimi, una pagina dedicata agli antipasti, una dedicata alla “pasta giapponese” tra cui i zaru soba. una pagina dei piatti principali (tempura e yakinuki in particolare), tre dolci segnalati nella pagina dedicata ai dessert e le pagine dedicate all’offerta dei sake e birre e altre bibite.

Abbiamo preso un set di sushi, tempura di verdure e gamberoni, tempura soba, due porzioni di gyoza, due pezzi di sushi di salmone, un gelato al thè verde (maccha icecream) e tanta acqua da bere.

Devo ammettere che il sapore non era male tranne un eccessivo uso di aglio (ninniku!) nei gyoza, le quantità piuttosto minime (soprattutto per il sushi e per la singola pallina di gelato) e piatti non particolarmente accompagnati da salse o altro.

Il vecchio Rokko lo conoscevo tanti anni fa (i proprietari sono sempre gli stessi) ma lo provai in un ambiente pieno di turisti giapponesi, chiassoso ma con piatti più abbondanti … ma era a pranzo.

Lo vorrei riprovare a pranzo e vedere cosa offre il menù giornaliero ripsetto a quello serale.

La media del nostro scontrino è stata di E.33 a persona

La recensione di Trip Advisor esposta alla cassa gli dà 4 stelle.

_________________________________________________________________________________________________________

YAKINIKU: Via del Pigneto 207-209

tel. 0698937730

http://www.yakiniku.it

info@yakiniku.it

Aperto tutti i giorni dalle ore 18.30 alle ore 23.30

Specialità: yakiniku, yakitori, soba, udon, tonkatsu, tempura

Appena avrò l’occasione di andare, sarò in grado di scrivere la recensione che attualmente si basa sulle recensioni altrui (tripadvisor, guida ristoranti di Roma, guida ristoranti d’Italia…). Dalla lettura del menù  mi incuriosisce. Se qualcuno di voi è già andato sarebbe bello sapere cosa ne pensate.

         

28 dicembre 2009: 

 Ecco il nuovo ristorante  giapponese di Roma: si chiama  SAKURA! Trovate tutte le informazioni sul loro  sito:

http://www.sakura-sushi.it

Appena provato, posso dire che per la prima volta a Roma ho potuto mangiare il mio adorato OKONOMIYAKI. E’ un piatto praticamente introvabile negli altri ristoranti e nonostante sia fatto in maniera leggermente diversa(soprattutto dal punto di vista estetico) rispetto all’originale di OSAKA o SENDAI… non è affatto male. Sul menù viene tradotto come “pizza giapponese” ma non ha molto a che vedere con la pizza, forse somiglia più ad una specied di omelette o piadina farcita ma dovete provarlo per capire di cosa sto parlando.

Questo ristorante dal gusto ZEN dell’arredamento e dalla presenza di personale misto sia ai tavoli che in cucina,  ha una  qualità del sushi provato  affatto male ma occorre tener presente che i prezzi sono piuttosto elevati. Tuttavia posso dire vale la pena almeno provarlo una volta soprattutto se sapete cosa scegliere o se conoscete già la cucina giapponese e poi decidere se il prezzo è troppo alto per le vostre aspettative.

Il ristorante Sakura ha aperto nel mese di Dicembre, quartiere Nomentano-Porta Pia. Fatemi sapere cosa ne pensate …

SAKURA Sushi
Piazza di Porta Pia 122-123
00198 ROMA
Tel. 06.44254329  
info@sakura-sushi.it

——————————————————————————————————————————————————————————————————–Tranquilli, non sono impazzita…. ma era da tempo che desideravo dire la mia sulla cucina giapponese e sui luoghi (parlo per Roma, la mia città) dove potersi avvicinare al GIAPPONE almeno dal punto di vista del gusto ma anche della vista e dell’olfatto (solo in alcuni rari casi).

 Quante volte sarete stati invitati dallo yamatologo di turno, dall’assaggiatrice ufficiale di cibi esotici della comitiva, dal collega di lavoro appena tornato da un’esperienza che non può non condividere con il resto del mondo, a mangiare giapponese?

All’immancabile domanda: “Allora..stasera giapponese?” un’altrettanto inevitabile quanto inverosimile risposta: “Giapponese? Veramente, a me il pesce crudo (sushi?sashimi?) non piace!”.

FULMINI E SAETTE escono di solito dalla mia testa ogni qualvolta ho invitato (ma ho smesso da tempo) qualcuno a provare la cucina giapponese, con delicatezza, senza parlare mai né di sashimi né di sushi e ricevendo una tale risposta …

Partendo dal presupposto che l’ideale sarebbe conoscere la cucina di un Paese direttamente da quel Paese, perchè anche l’aria e l’ambiente che ci circondano mentre andiamo al ristorante, conta, non sono qui naturalmente ad illustrarvi la cucina giapponese nel suo complesso perchè in questo senso vi linko alcuni siti che lo fanno molto meglio di me, in ogni lingua vi troviate a vostro agio:

http://it.wikipedia.org/wiki/Categoria:Cucina_giapponese

http://www.bento.com/tf-recp.html

http://www.theblackmoon.com/Jfood/food1.html

http://www.cuisine-japonaise.com/

http://www.mailxmail.com/curso-cocina-internacional-1/cocina-japonesa

e via dicendo.

Sono qui per illustrare  nel mio piccolo, lo stato dell’offerta di cucina giapponese a Roma, dai ristoranti giapponesi doc ai più recenti take-away sushi che sono spuntati un pò ovunque nella Capitale.

Innanzitutto, bisogna tener presente che per poter dire di aver assaggiato la vera cucina giapponese occorre  prenotare un volo diretto per Tokyo e poi proseguire verso Nagoya, poi Osaka e giù fino a Fukuoka senza dimenticare poi di salire su verso Sendai e per i più fortunati oltre, fino all’Hokkaido. Naturalmente, riuscendo a farsi invitare ogni sera a casa di una famiglia giapponese dove la mamma di turno vi delizierà con introvabili ricette personali. Ma questo vale in effetti per ogni cucina del mondo!

Purtroppo di recente, ai noti e buoni ristoranti giapponesi romani (si contano su una mano) si sono affiancati numerosissimi ristoranti giapponesi nel nome e nel menù ma gestiti interamente da persone di etnie diverse dalla giapponese,  i quali, a prezzi infinitamente inferiori, offrono una non-cucina giapponese per gusto e qulità delle materie prime.

La mia critica a tutti questi ristoranti e kaiten zushi che confondono la scelta verso un vero ristorante giapponese, è dovuta soltanto alla necessità di capire cosa è la cucina giapponese,  sushi (pesce crudo su riso) e sashimi (pesce crudo e basta) inclusi, in quanto la moda del sushi non permette alla maggiorparte delle persone di capire il vero gusto del pesce crudo secondo la filosofia giapponese; quanto importante sia l’abilità del sushiyasan (ossia un preparatore di sushi) al di fuori di un contesto 100% giapponese.

Di seguito una breve lista dei più accreditati che ho avuto la possibilità diverse volte di provare ma che non sono eternamente e al 100% buoni:

HASEKURA
Via dei Serpenti, 27
Tel: 06483648
Orario: 12.00-14.30 19.00-22.30
Chiusura: domenica

http://www.hasekura.it/

Con il suo nuovo look è uno tra i migliori ristoranti giapponesi, nel quartiere Monti, piccolo ma accurato con un ottimo rapporto qualità-prezzo, in un ambiente tipico familiare di stampo giapponese, il che non guasta affatto.


HAMASEI

Via della Mercede, 35/36
Tel: 066792134
Orario: 12.00-14.30 19.15-22.45

Il più antico presente a Roma, Hamasei, è senza dubbio uno dei migliori ristoranti giapponesi, con un’atmosfera sobria ed elegante, di recente ristrutturato ed ampliato, offre sia menù à la carte che al banco del sushi con ottima varietà di pesce. Particolarità di Hamasei è l’avere il menù diversificato, anche e soprattutto per prezzo, tra il pranzo e la cena, usanza che rispecchia la realtà giapponese, dove uscire fuori a cena per mangiare è considerato un lusso che va giustamente pagato.

ZEN
Via degli Scipioni, 243
Tel: 063213420
Orario: 13.00-15.00 20.30-23.00
Chiusura: sabato a pranzo; lunedì

http://www.zenworld.it/roma/introroma.html

Zen, anche se più recente rispetto agli altri due sopra citati, ha subito acquisito una buona fama. Piacevole il mawari sushi e la disponibilità sul menù di alcuni piatti tipici della cucina giapponese. Prezzi nella norma per un buon ristorante di genere.

TAKE
Viale Trastevere, 4
Tel: 065810075
Chiusura: lunedì a pranzo

http://www.takesushi.it/

Take è per me una recente scoperta. Ed effettivamente, questo ristorante, solo di recente ha riacquistato il suo aspetto tipico, non soltano nel personale e nei padroni di casa, quanto e soprattutto nella qualità e varietà, per ora unica mi sento di dire, del menù che si differenzia da tutti gli altri ristoranti giapponesi di Roma, offrendo piatti inediti che sono invece normali nella cucina quotidiana del Sol Levante. Meglio prenotare visto i pochi posti disponibili ma vi consiglio anche di sedervi a fare quattro chiacchiere al bancone del sushi/sashimi.

KISSO
Via Firenze, 30
Tel: 0647824677
Orario: 12.00-14.30 19.00-23.30
Chiusura: domenica

WWW.KISSOJAPANESE.NET

L’ambiente di questo ristorante, piccolo ma elegante a 10 minuti dalla Stazione Termini, è gradevole e la qualità del menù discreta.

BISHOKU KOBO
Via Ostiense, 110/B
Tel: 065744190
Orario: 19.30-23.00
Chiusura: domenica

Questo ristorante, situato in zona Ostiense-Piramide, ha la caratteristica di presentare i cibi offerti sul menù, in una vetrina tramite dei modellini in plastica che rendono perfettamene e concretamente ciò che il cliente ordinerà. Non mi sento di metterlo tra i cattivi ristoranti in quanto non lo è e perchè credo meriti maggiore fiducia da parte dei puristi della cucina giapponese.

ROKKO (ahimé sembra essere CHIUSO)

  Via Rasella,38
Tel: 064881214
Orario: 12.00-14.30 19.00-22.30
Chiusura: domenica

Questo ristorante ha come limite il fatto di essere spesso frequentato da gruppi di turisti giapponesi, sembrando perdere l’aura del tipico ristorante giapponese che ci si aspetta fuori dal Giappone. Invece, il rapporto qualità-prezzo e la gentilezza del direttore di sala sono meritevoli e si possono trovare degli ottimi piatti. In questo caso, il ristorante Rokko, non è specializzato in sushi e forse è un bene in quanto anche in Giappone il sushi non è al centro dell’offerta culinaria ma anzi è spesso una specialità…dei sushi bar di tutti i livelli e tipi come a Shinjuku.

Poi ci sono molti altri ristoranti che giapponesi non sono ma che da cinesi si sono trasformati in giapponesi dopo la crisi che ha colpito la ristorazione cinese della Capitale alcuni anni fa. Apro qui anche una parentesi per lamentare la mia personale ricerca della vera cucina cinese, molto difficile ahimé a Roma anche se non impossibile. Ma sulla qualità della cucina cinese e sull’impossibilità di potercisi anche solo avvicinare senza volare verso Pechino…. aspetto di leggere in qualche altro blog  specializzato.

Tra i ristoranti che potremmo chiamare cino-giapponesi o coreano-giapponesi, ce ne sono moltissimi, tra cui tutti quelli presenti nei grandi centri commerciali che sono stati aperti negli ultimi 5 anni a Roma. Tutti offrono sia il menù alla carta che il sistema del kaiten zushi ossia del pagamento a piattino che però non si avvicina nemmeno lontanamente per vista-gusto-olfatto ai corrispettivi giapponesi.

Poi ci sono anche i ristoranti cino-giapponesi che mascherano meglio la propria trasformazione ma, ad un pubblico attento, non sfugge la scarsa qualità della quasi totalità dei piatti in menù, ad eccezione dei piatti che derivando dalla tradizione cinese,i quali  risultano migliori in qualità ma che si allontanano comunque dallo stile giapponese. Nella lista di seguito anche ristoranti aperti da italiani attenti alla tradizione e alla cutlura giaponese ma che non ho ancora avuto modo di provare e che quindi non mi sento di premiare, a mio personalissimo giudizio, solo “per sentito dire”.

TENMAYA – Via Calpurnio Fiamma 47/49 (zona cinecitta’)
SUSHI KO – Via degli Irpini, 8 (san lorenzo) – tel: 0644340948 – Orario: 19.00-24.00 – Chiuso: domenica; lunedì a pranzo (WWW.SUSHIKO.IT)
DOUZO – Via Palermo, 51/53 (zona via nazionale)
SUSHITEI – Viale Carlo Felice, 29 (Porta San Giovanni) – tel. 06 700 1821 – sito interessante. Non provato
NAGOYA-Via della Madonna del Riposo,145 (Aurelio) – tel. 066632821 – Orari: 12/15 – 19/24 – Servizio take-away. Non provato
ASAHI- Via di S. Croce in Gerusalemme, 1/3 (Porta Maggiore) – tel. 067022158 – Orari 12/14.30 – 19/23- Chiuso: lunedì

ITOYA – Viale Regina Margherita, 164

GINZA GOLD – Via Barberini 53-57, (Barberini) –  tel. 06 4201 1005
GINZA – Via Emanuele Filiberto, 251, (San Giovanni) – tel. 067005736
ROPPONGI – Via Quattro Fontane, 27 (via Nazionale) – tel. 0648348

TAYO – Piazza Oreste Tommasini, 13- (Stazione Tiburtina) – tel. 06 86202375

(quest’ultimo, che ho provato moltissimi anni fa quando non ero ancora stata in Giappone,  devo riprovarlo perchè il metro di giudizio da allora è notevolmente cambiato) .

 A tutti voi che state leggendo e, soprattutto, a tutti coloro che devono scegliere per la prima volta dove andare a provare la cucina giapponese, chiedo di fare attenzione non tanto a scegliere il ristorante in questione, quanto a dare un giudizio errato sul gusto di ciò che probabilmente pagherete meno perchè di minor valore.

In attesa di un vostro commento ma anche di sapere quali tra i ristoranti che a Roma propongono la cucina giapponese, propone piatti insoliti o introvabili, pubblico un link molto utile che propone una quasi esaustiva guida ai ristoranti giapponesi in Italia:

http://www.nipponico.com/dizionario/r/ristoranti.php                      da >>>>>  www.nipponico.it 

Attendo ogni tipo di commento anche perchè le cose cambiano, i cuochi anche, insieme ai sushiya e ai prezzi, quindi sarei felicissima di riscoprire altri luoghi dove andare a mangiare i piatti che adoro!!!!

 

JA MATA NE!


Responses

  1. Ciao a tutti
    ,innanzitutto W il mde in Japan!Viva sempre il Giappone,in tutte le sue forme!
    Chi sono?
    Vi ricordate Cristiano il maitre del ristorante Hamasei,? anni 1990-2001?Strenuo difensore della qualita’ e della cultura nipponica in Italia.
    Cristiano caposala del Sushisen,anni 2005-2006!Amato odiato ma mai ignorato.Sempre dalla parte del consumatore,sempre a difesa dell’onesta’e qualita’ dei prodotti!
    Adesso,sto concludendo il mio contratto con SAKURA SUSHI a piazzale di Porta Pia.Gia’ dal mese di giugno.
    Come responsabile.
    Tremate, dunque,sono tornato per difendere la qualita’e perche’amo il Giappone.Oltre i miei adorati clienti che spero di ritrovare tutti!Vi aspetto,anche per dare il vostro contributo in consigli su come migliorarci.A presto.
    Cristiano

    • CIAO Cristiano! Credo di ricordarmi di te ma visto che tornerò da Sakura avrò la conferma visiva. Sono felice che Sakura Sushi prenda te come responsabile. Ci ho già mangiato uno dei primi giorni in cui aveva aperto e ho notato le cose sì e le cose no. Vado sempre con una persona che non ama il Giappone tout-court come noi nippofili nippomaniaci ma che ama la cucina di qualità, in questo modo oltre al mio personale punto di vista, raccolgo sempre quello di chi vede e assapora la cucina giapponese (sempre all’estero per ora) con altri occhi e papille. Ho i miei dubbi su alcune cose di Sakura ma, appunto, adesso ho un motivo in più per tornarci. Per esempio, ma è solo una mia cosa personale, perchè sviare il cliente chiamando PIZZA GIAPPONESE l’OKONOMIYAKI…. Ci metto secoli a spiegare di cosa si tratta ai miei compagni di gusto e poi risolvere con pizza giapponese in un paese come il nostro, non ha senso. Poi diverse altre cose anche se il sashimi non era malissimo… tuttavia il prezzo… ! A presto Cristiano

  2. vorrei sconsigliare il ristorante bishoku kobo,i camerieri non sanno spiegare neanche i vari menu che hanno o le “offerte” e il sushi non è buono,io sono stata un pò male.

    • Sì è CAPITATO anche a me di non amare particolarmente il personale e a volte il sushi non è stato il massimo. Condivido. Purtroppo, trovare la “perfezione” nella ristorazione giapponese a Roma è così difficile. Io a volte scelgo in base ad un unico particolare apprezzabile e poi cambio alla ricerca della prossima particolarità.
      Questo articolo di blog vorrebbe servire proprio a condividere le opinioni sui varii GIAPPI a Roma! Grazie del commento.

  3. Ciao
    complimenti per tutto però dovresti cambiare la lista
    il DOOZO è assolutamente autentico giapponese, l’unica differenza forse è che i proprietari sono italiani, ma sia il cuoco che il personale è giappo 100%
    aggiugnerei SUSHI SEN a piramide

    • OK, grazie per il commento . Vorrei provare il Doozo che non credo di aver mai provato. Aggiungerò una postilla alla lista… Sì devo aggiungere SUSHISEN che conosco bene.. credo mi sia sfuggito e poi devo modificare dei commenti su alcuni storici…


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: