Pubblicato da: stefania | 2009/09/22

Videocracy-Basta apparire (2009) di Erik Gandini

Dal 4 Settembre, nelle sale italiane l’ultimo lavoro del bergamasco Erik Gandini, classe ’67, l’atteso, anche grazie al titolo ben congeniato, documentario o docu-film sul sistema  televisivo in Italia e dei suoi prodotti.

Il documentario risulta incentrato non tanto sulla figura di Berlusconi, quanto sul sistema, appunto “videocratico”, lanciato dall’attuale Premier italiano, con la nascita delle sue televisioni negli anni ’80. Il sistema che culmina nel concorso per veline e in personaggi, talent-scout e talent-scouted, come Lele Mora e Fabrizio Corona, nonché nella messa in ridicolo, dal mio punto di vista anche eccessiva, di un giovane operaio che vive la vita in attesa che un provino vada bene, accontentandosi nel frattempo di fare “uno del pubblico”.

Tuttavia, il documentario in sé, nonostante le ottime intenzioni e gli accenni continui che vi si fanno alle tematiche riportate sopra, non va oltre una serie di immagini selezionate e montate come in un puzzle, solo alcune delle quali nuove o “mai viste” da chi non è soltanto italiano di nascita ma vive in Italia tutti i giorni.

Il docu-film per via di una parziale censura sulle solite tv nazionali (solite ed uniche) ma non sul display metropolitano almeno del circuito romano (ore 8 della mattina… prima dell’arrivo del treno che ci porta tutti in qualche parte di questa città corrotta), ha goduto di una discreta ma non del tutto meritata  pubblicità ma, una volta visto, non mi sento di gratificare un lavoro non del tutto riuscito secondo me.

Non ho ancora avuto modo di vedere gli altri lavori di Gandini, tuttavia, il fatto di aver prodotto questo documentario in Svezia, suo attuale paese adottivo, ha forse reso meno potente la resa in immagini delle buone idee di base.

Sia Lele Mora, l’ex parrucchiere divenuto in un paio di decadi uno dei più conosciuti manager dello spettacolo in Italia, che Fabrizio Corona, il  35enne conosciuto di recente e sempre più spesso dalla cronaca nera piuttosto che dalla rosa,  escono in una visione senza dubbio reale ma già ampiamente  conosciuta e discussa se non fosse per il nudo integrale, in doccia prima e poi davanti ad uno specchio del giovane catanese.

Credo sia proprio dall’enfasi e dalla centralità nel racconto data a questi due personaggi, tra l’altro legati l’uno all’altro per vicende personali e professionali, che il documentario perda, non prenda, la sua forza.

La figura di Silvio Berlusconi  non apporta nulla di nuovo a chi accende quotidianamente una radio o una televisione, legge blog e siti internet oppure apre un quotidiano (sia pure quello che ci inonda le strade grazie alla FREE PRESS) mentre lascia aperti, almeno in me, molti dubbi e aspettative mai ripagate.

Forse servirebbero diverse ore di programmazione o una vera e propria serie dedicata alla VIDEOCRAZIA, una specie di documentario live, 24 al giorno, una sorta di REALDOCUMENTARY sui temi cari a Gandini e a tutti coloro i quali in qualche modo cercano di  contrastare il sistema corrotto che a macchia d’olio, da anni ormai, invade il nostro sistema mediatico.

Probabilmente, visto da un pubblico straniero (non “extra-comunitario” ma proprio al di fuori dell’Italia) il documentario provocherà la solita ilarità alla quale il nostro povero fu-Bel Paese è quotidianamente soggetta (se a torto oppure no, non sono ancora in grado di dirlo). Forse è un documentario che aprirà un qualche dibattito sul problema della sub-cultura che permea la quasi totalità dell’informazione nel nostro Paese, e in questo senso avrebbe una sua validità.

Il mio giudizio finale è un non giudizio, un non invito a vederlo a tutti i costi o forse sì ma senza aspettarsi uno scoop o nuove informazioni che spingano il nostro senso di appartenenza a questo Paese sempre più lontano dai nostri confini.

Sono curiosa tuttavia di avere anche il commento di chi  (se) mi leggerà.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: